Terminale Cinema - Casa del Cinema di Prato

FESTA DELLA TOSCANA AL CINEMA

Giovedì 30 novembre, Festa della Toscana, una matinée per le scuole, ma aperta al pubblico, dedicata al diritto d’asilo con due prime visioni dedicate al tema del diritto d'asilo: ore 8.30 proiezione del film “L’ordine delle cose” (Italia 2017, 112’), ultimo lavoro del regista veneto Andrea Segre; alle 11.15 proiezione del documentario “Portami via” (Italia, 2017, 59’) di Marta Santamato Cosentino. Interverrà il gruppo Amnesty International Prato. Ingresso 4€ per una proiezione, 7€ per entrambe. Per le scuole prenotazione obbligatoria a posta@i_terminalecinema.com. Nell’ambito di “Scuola al Cinema” 2017/2018, programma di matinée promosse dal Cinema Terminale per le scuole secondarie, giovedì 30 novembre la sala di via Carbonaia a Prato propone due prime visioni dedicate al tema dei diritti umani e in particolare al diritto alla protezione internazionale per tutte quelle persone che nel proprio paese vedono minacciati i diritti fondamentali. La scelta di celebrare la Festa della Toscana - nata per ricordare l’abolizione della pena di morte e della tortura da parte del Granducato, primo stato al mondo a farlo, nel 1786 – con un momento di riflessione sui diritti dei rifugiati, nasce dalla considerazione che, oggi più che mai, il diritto alla protezione internazionale è per molte persone l’unica possibilità di tutela di diritti fondamentali come il diritto alla vita e all’integrità fisica e psichica, continuamente minacciati e trasgrediti nei paesi in cui guerre, pena di morte e torture sono ancora purtroppo all’ordine del giorno. La matinée inizierà alle 8.30 con la proiezione del film “L’ordine delle cose” (Italia 2017, 112’), ultimo lavoro del regista veneto Andrea Segre, da sempre impegnato sulle tematiche dei diritti, delle migrazioni, dell’integrazione (Io sono Li, La prima neve). Il film racconta la storia di un funzionario italiano incaricato di negoziare con la Libia accordi che portino a una diminuzione degli sbarchi sulle coste italiane. Una fiction molto vicina alla realtà che ci tocca da vicino e che, proprio in questi giorni, mostra alcuni dei suoi aspetti più drammatici. Il programma proseguirà alle 11.15 con la proiezione del documentario “Portami via” (Italia, 2017, 59’) di Marta Santamato Cosentino: la storia di Jamal e della sua famiglia, dal carcere e dalle torture sotto il regime di Bashar al-Assad in Siria, all'attesa, in Libano, di un nuovo inizio, che avverrà finalmente in Italia, a Torino, grazie a un progetto di "corridoi umanitari". Per parlare di questi argomenti con i ragazzi e commentare insieme la visione del film e del documentario saranno presenti alcuni rappresentati del gruppo Amnesty International Prato. Gli insegnanti che volessero partecipare con i loro studenti possono prenotare una o entrambe le proiezioni scrivendo a posta@i_terminalecinema.com. Il costo del biglietto è di 4 € a ragazzo (gratuito per gli insegnanti accompagnatori) per ogni proiezione, 7€ per partecipare all’intera mattinata. Data l’attualità delle tematiche e il particolare valore dei film in programma, la matinée sarà aperta anche al pubblico con ingresso a 4€ per una sola proiezione e 7€ per entrambe. Per informazioni e prenotazioni: tel. 3357873589 posta@i_terminalecinema.com
Archivio anni passati:

Casa del Cinema di Prato Società Cooperativa arl
via Carbonaia 31 - 59100 Prato (PO)
C.F. e P.IVA 02211590977
tel. 0574 962744
email: posta@terminalecinema.com

Europa Cinemas

Webtic